Bando Volontariato 2014

I Centri di Servizio per il Volontariato, il Comitato di Gestione del Fondo Speciale e la Fondazione Cariplo presentano la nuova edizione del Bando Volontariato per promuovere e rafforzare la realizzazione di progetti in rete attuati dalle organizzazioni di volontariato del territorio lombardo. Il fondo messo a disposizione dal bando ammonta a 2 milioni e 300mila euro e si deve all’accordo del 23 giugno 2010 stipulato fra Acri, Consulta Co.Ge, CSVnet, Forum Terzo Settore, Consulta Nazionale del Volontariato presso il Forum Terzo Settore e ConVol.  Le risorse stanziate sono una quota del Fondo Speciale per il Volontariato, istituito dalla Legge quadro sul volontariato n.266/91 e alimentato dai proventi delle fondazioni di origine bancaria.

UN IMPEGNO PER LE COMUNITÀ, AL FIANCO DELLE ORGANIZZAZIONI

Il bando (giunto alla sua terza edizione dopo quelle del 2008 e del 2012) rappresenta un’opportunità per le associazioni di volontariato per rafforzare e rinnovare il proprio impegno nelle comunità facendo leva sulla capacità di costruire reti e di collaborare con le istituzioni, gli altri soggetti del privato sociale, fino a coinvolgere il mondo profit. La difficile situazione socio-economica, non più emergenziale ma stabile e perdurante, richiede una complessità sempre maggiore nella presa in carico di domande e bisogni.

La vicinanza col territorio e la collaborazione con altri soggetti diventano quindi due elementi decisivi nella costruzione di progetti e processi che siano capaci di rispondere in modo adeguato e organico alle esigenze delle persone.

Per questi motivi il Bando Volontariato incentiva progetti da realizzare tramite reti di organizzazioni e pensati per avviare azioni concrete, basate su bisogni identificati dalle organizzazioni e rilevanti per il territorio a cui si riferiscono.  Tali azioni rafforzeranno:

  • il volontariato formale e l’attitudine alla presa in      carico dello sviluppo della comunità locale
  • il legame sociale e le relazioni fra abitanti e      persone con fragilità nelle comunità
  • la cittadinanza attiva per costruire legami di      fiducia e avvicinamento al volontariato organizzato, anche tramite la      valorizzazione di esperienze di volontariato informale

Nelle due edizioni precedenti sono stati sostenuti, per un totale di circa 4milioni e 800mila euro,  320 progetti che hanno coinvolto 1.500 organizzazioni di volontariato, 1.000 enti di altra tipologia come associazioni generiche, di promozione sociale, cooperative, enti pubblici, agenzie educative.

COME PARTECIPARE

I soggetti capofila devono essere organizzazioni di volontariato iscritte al registro regionale della Lombardia (sezioni regionali e provinciali) del volontariato. I progetti dovranno essere presentati da un’organizzazione di volontariato in rete con almeno un’altra organizzazione di volontariato. I soggetti della rete minima possono essere organizzazioni iscritte al registro Regionale o anche non iscritte ai registri regionali o provinciali, ma dotate dei requisiti della legge 266/91 e/o della Legge Regionale 1/2008 (ex Legge Regionale 22/1993).

I progetti, da realizzare sul territorio lombardo, potranno essere presentati entro le  ore 12 di venerdì 11 aprile 2014. Il costo di un progetto può essere al massimo di 20mila euro. Il bando finanzierà  fino al 70% del valore complessivo. Il piano di copertura deve prevedere donazioni documentate  da soggetti privati e/o pubblici pari ad almeno il 10% dei costi totali. Il lavoro volontario può essere valorizzato al massimo per il 20% dei costi totali. Ogni organizzazione di volontariato potrà presentare un solo progetto.

I criteri di valutazione terranno conto della lettura del contesto, delle analisi della situazione di partenza e dell’aderenza dell’intervento proposto, della qualità dell’articolazione del progetto, della qualità della rete e della coerenza del piano economico-finanziario.

Per presentare il progetto è necessario collegarsi al sito www.bandovolontariato.it e selezionare la sezione “area riservata”, registrarsi, compilare la modulistica e inviare online la documentazione richiesta.

VIDEO DI PRESENTAZIONE

Fondazione Cariplo: giovani, welfare e benessere delle persone

I Bandi 2014 di Fondazione Cariplo nei quattro settori di intervento (Ambiente, Arte e Cultura, Ricerca Scientifica, Servizi alla Persona) saranno presentati giovedì 30 e venerdì 31 gennaio a Milano presso il Centro Congressi di via Romagnosi 8.
La presentazione Bandi di quest'anno avrà un focus particolare su
giovani - welfare di comunita' - benessere delle persone, i tre temi che saranno al centro dell'attività della Fondazione nei prossimi anni.
Come ha recentemente dichiarato Giuseppe Guzzetti, Presidente di Fondazione Cariplo, “restano saldi i quattro settori tradizionali nei quali da sempre operiamo: Arte e Cultura, Servizi alla Persona, Ricerca scientifica e Ambiente, ma abbiamo reso interdisciplinare l’approccio: i quattro settori devono concorrere a raggiungere gli obiettivi fissati attraverso bandi e progetti specifici. E’ un passaggio importante, che vede organi e struttura operativa impegnati da mesi a lavorare insieme. Lavoreremo nel solco della continuità, mirando a precisi traguardi, coinvolgendo chi opera su questi temi”.

All’interno di queste tre categorie generali si ricollocano le iniziative di cui si è occupata fino ad oggi Fondazione Cariplo. Lo sforzo ulteriore consiste nell’indirizzare l’attività della Fondazione verso obiettivi come quello di un nuovo modello di welfare di comunità, che punta a rispondere alle emergenze generate dalle ormai scarse risorse messe a disposizione dal Pubblico; o come quello del benessere della persona (ad esempio degli anziani), per la qualità della vita e dell’ambiente; quello del sostegno ai Giovani rappresenta un obiettivo trasversale, per contrastare la situazione drammatica in cui versano le nuove generazioni.

La Commissione Centrale di Beneficenza ha approvato anche il budget per l’attività filantropica del 2014 pari a 147,4 milioni di euro

Si tratta, come siamo soliti fare, di budget prudenziali, che dipendono dagli andamenti degli investimenti del patrimonio della Fondazione, difficili da prevedere. Patrimonio che, pur in un periodo così complicato, siamo riusciti a mantenere, anzi addirittura ad incrementare dall’inizio dell’anno ad oggi– spiega Guzzetti – Negli ultimi anni, a consuntivo siamo sempre riusciti a incrementare le erogazioni previste inizialmente a budget, andando cioè oltre le previsioni, mantenendo alto e stabile il loro livello. ”

La continuità e il valore delle erogazioni sono infatti garantiti da una scrupolosa gestione del patrimonio della Fondazione, che oggi ha raggiunto un livello di 7,2 miliardi di euro, in crescita rispetto al passato.

 www.fondazionecariplo.it

http://www.fondazionecariplo.it/static/upload/inv/invito_dammitreparole.pdf

Bando "Contro lo spreco e contro la fame"

La Fondazione Provinciale della Comunità Comasca, tenuto conto della fine del programma di ridistribuzione delle eccedenze agricole europee, in un momento in cui la povertà alimentare sta crescendo anche nel nostro territorio, ha deciso di intervenire in aiuto delle non profit che si occupano di questa vitale tematica nella provincia di Como. Il Banco alimentare ha aiutato la Fondazione nel ricostruire il quadro delle esigenze alimentari nella provincia: vi sono ben 77 strutture caritative che erogano una serie di servizi tra i quali spiccano i pacchi alimentari ed i pasti. La maggior parte di queste strutture rimane aperta tutti i giorni ed assicura anche una regolare apertura estiva. Il cibo viene fornito sia a domicilio sia presso le diverse sedi caritative e l’età di chi si rivolge a loro va in prevalenza dai 18 ai 65 anni.  Grazie a queste realtà vengono distribuiti, nella nostra provincia, oltre 648.000 Kg di alimenti all’anno, per un valore di circa 1,8 milioni di Euro, a più di 9.400 persone. Dal 2014 però queste strutture caritative non potranno più contare, come in passato, sulle eccedenze agricole europee e quindi potrebbero trovarsi in forte difficoltà nel continuare ad assicurare il cibo alle persone bisognose. Per questo la Fondazione Provinciale ha deciso di mettere a disposizione Euro 150.000 in un Bando volto all’acquisto di generi alimentari per persone indigenti.  Al fine di ridurre i costi operativi e di permettere acquisti più vantaggiosi, le domande dovranno essere presentate da una rete di Organizzazioni non profit che svolgono l’attività di distribuzione di cibo a favore di soggetti svantaggiati.  Il termine per la presentazione delle domande è il 13 febbraio 2014.

Per ogni informazione: www.fondazione-comasca.it – tel. 031261375.

 

La povertà alimentare

La fondazione provinciale della comunità comasca ONLUS tenendo conto dei suoi obiettivi, quali Contribuire all’acquisto di generi alimentari per persone indigenti e permettere a molti di fare un gesto concreto e significativo per la propria comunità, mette a disposizione per la realizzazione dei progetti di utilità sociale Euro 150.000,00con risorse date dalla Fondazione Cariplo. L'importo totale del progetto presentato congiuntamente da più Organizzazioni non potrà essere inferiore a Euro 10.000,00 e superiore a Euro 60.000,00. Tali importi saranno comprensivi di IVA solo in caso di non detraibilità della stessa.

Al fine di ridurre i costi operativi e di permettere acquisti più vantaggiosi, i progetti dovranno essere presentati da una rete di Organizzazioni operanti nella provincia di Como e che svolgano l’attività di distribuzione di cibo a favore di soggetti svantaggiati. Tali Organizzazioni dovranno essere Enti senza scopo di lucro, che operano nei settori indicati dall’art. 10 del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997, n. 460. Sono esclusi gli Enti Pubblici territoriali.

Tutte le Organizzazioni della rete dovranno essere quindi no profit e operare nella provincia di Como. Considerato che i progetti dovranno essere presentati congiuntamente da più Organizzazioni, occorre venga indicata lacapofila. La documentazione fiscale relativa al progetto sarà in parte intestata alla capofila ed in parte alla/e Organizzazione/i facentiparte del gruppo.

Ai sensi della legge 28 gennaio 2009 n. 2, è fatto divieto alle Organizzazioni beneficiarie del contributo di riversarlo, a loro volta, a favore di altri Enti.

Le domande dovranno essere presentate presso la sede della Fondazioneentro il 13 febbraio 2014 in ottemperanza al regolamento che segue. Entro il 17 marzo 2014 verranno pubblicamente presentati i progetti selezionati. Il termine ultimo per la raccolta delle donazioni, pari al 40% del contributo stanziato, è fissato per l’8 maggio 2014. Entro il 22 maggio 2014 verranno rese note le Organizzazioni che hanno conseguito l'obiettivo della raccolta delle donazioni, indispensabile per poter beneficiare del contributo. I progetti dovranno essere realizzati, salvo proroga motivata, entro 18 mesi dalla selezione medesima. In ogni caso, non verrà concessa una proroga di durata superiore ai sei mesi a far corso dalla data prevista per la loro realizzazione.

Sarà possibile dar corso alla realizzazione del progetto dalla data di selezione. Si ricorda però che l’ottenimento del contributo sarà certo solo il 22 maggio 2014. Non verrà pertanto corrisposto il contributo nel caso in cui l’Organizzazione non raggiunga l’obiettivo della raccolta.

regolamento 7 bando 2013.pdf

Bando “Politiche regionali per la famiglia” L.R. 23/99 – anno 2013

L’Asl di Como ha pubblicato il bando per sostenere e potenziare le reti associative e familiari, in particolare quelle che si offrono sostegno alle famiglie con bambini disabili o autistici.
Possono partecipare soggetti che abbiano maturato un’esperienza di almeno tre anni di documentata attività a supporto delle famiglie. Tra quelli elencati: associazioni di solidarietà familiare iscritte nel registro regionale ex L.R. n.1/08; organizzazioni di volontariato iscritte nelle sezioni regionali o provinciali del registro ex L.R. n.1/08; associazioni senza scopo di lucro e associazioni di promozione sociale iscritte nei registri regionali e provinciali dell’associazionismo ex L.R. n.1/08; centri di aiuto alla vita, iscritti all’elenco regionale; associazioni femminili iscritte all’albo regionale delle associazioni, movimenti e organizzazioni delle donne ex L.R. n.16/92; e altre realtà di terzo settore.
Gli ambiti di intervento sui quali è possibile presentare un progetto riguardano:
a) realizzazione di piani personalizzati di sostegno alla famiglia nell’assolvimento dei compiti educativi e di cura, con particolare riferimento alla cura dei bambini affetti da gravi disabilità o autismo;
b) creazione di reti di mutuo aiuto volte a sostenere la famiglia in situazione di difficoltà (vulnerabilità sociale ed economica), con particolare riferimento alla cura dei bambini affetti da gravi disabilità ed autismo;
c) sostegno alle azioni delle associazioni finalizzate a creare una risposta appropriata ai bisogni della famiglia, con particolare riferimento al disagio di bambini e ragazzi;
d) sostegno alle azioni di realizzazione di reti tra istituzioni pubbliche e private finalizzate a migliorare e potenziare l’informazione, l’organizzazione e il funzionamento dei servizi di protezione e di tutela dei minori in una logica di ricomposizione delle relazioni familiari e con particolare attenzione agli interventi rivolti a minori vittime di violenza, maltrattamento, grave trascuratezza.
ASL organizza un incontro di presentazione il 31 ottobre 2013 alle ore 10,00 presso la sede di via Castelnuovo, 1 a Como - Aula San Martino (ex-OP). Le domande di contributo dovranno pervenire al Protocollo Generale dell’ASL di Como entro il 29 novembre 2013.
Per info: Dipartimento Assi – Ufficio Area Sociale e raccordo Piani di Zona Dott. Marco Orsenigo – 031.370898 / AS Anna Zennari – 031.370267.
CSV: per  info e consulenze
Elena Zulli – 031301800
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Privacy Policy di http://www.csv.como.it
Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti.
Tipologie di Dati raccolti
Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie e Dati di utilizzo.
Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati contestualmente alla raccolta dei Dati stessi.
I Dati Personali possono essere inseriti volontariamente dall'Utente, oppure raccolti in modo automatico durante l'uso di questa Applicazione.
L'eventuale utilizzo di Cookie – o di altri strumenti di tracciamento – da parte di questa Applicazione o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questa Applicazione, ove non diversamente precisato, ha la finalità di identificare l'Utente e registrare le relative preferenze per finalità strettamente legate all'erogazione del servizio richiesto dall'Utente.
Il mancato conferimento da parte dell'Utente di alcuni Dati Personali potrebbe impedire a questa Applicazione di erogare i propri servizi.
L'Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o condivisi mediante questa Applicazione e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi.
Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti
Modalità di trattamento
Il Titolare tratta i Dati Personali degli Utenti adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l'accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali.
Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al Titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai Dati categorie di incaricati coinvolti nell'organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione) nominati anche, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L'elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento.
Luogo
I Dati sono trattati presso le sedi operative del Titolare ed in ogni altro luogo in cui le parti coinvolte nel trattamento siano localizzate. Per ulteriori informazioni, contatta il Titolare.
Tempi
I Dati sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall'Utente, o richiesto dalle finalità descritte in questo documento, e l'Utente può sempre chiedere l'interruzione del Trattamento o la cancellazione dei Dati.
Finalità del Trattamento dei Dati raccolti
I Dati dell'Utente sono raccolti per consentire al Titolare di fornire i propri servizi, così come per le seguenti finalità: Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne, Statistica e Interazione con social network e piattaforme esterne.
Le tipologie di Dati Personali utilizzati per ciascuna finalità sono indicati nelle sezioni specifiche di questo documento.
Dettagli sul trattamento dei Dati Personali
I Dati Personali sono raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Interazione con piattaforme esterne, contatto via email, iscrizione a newsletter
Statistica
Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne
Ulteriori informazioni sul trattamento
Difesa in giudizio
I Dati Personali dell'Utente possono essere utilizzati per la difesa da parte del Titolare in giudizio o nelle fasi propedeutiche alla sua eventuale instaurazione, da abusi nell'utilizzo della stessa o dei servizi connessi da parte dell'Utente.
L'Utente dichiara di essere consapevole che il Titolare potrebbe essere richiesto di rivelare i Dati su richiesta delle pubbliche autorità.
Informative specifiche
Su richiesta dell'Utente, in aggiunta alle informazioni contenute in questa privacy policy, questa Applicazione potrebbe fornire all'Utente delle informative aggiuntive e contestuali riguardanti servizi specifici, o la raccolta ed il trattamento di Dati Personali.
Log di sistema e manutenzione
Per necessità legate al funzionamento ed alla manutenzione, questa Applicazione e gli eventuali servizi terzi da essa utilizzati potrebbero raccogliere Log di sistema, ossia file che registrano le interazioni e che possono contenere anche Dati Personali, quali l'indirizzo IP Utente.
Informazioni non contenute in questa policy
Maggiori informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento utilizzando le informazioni di contatto.
Esercizio dei diritti da parte degli Utenti
I soggetti cui si riferiscono i Dati Personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno degli stessi presso http://www.csv.como.it, di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione, la cancellazione, l'aggiornamento, la rettifica, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei Dati Personali trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento.
Questa Applicazione non supporta le richieste "Do Not Track". Per conoscere se gli eventuali servizi di terze parti utilizzati le supportano, consulta le loro privacy policy.
Modifiche a questa privacy policy
http://www.csv.como.it si riserva il diritto di apportare modifiche alla presente privacy policy in qualunque momento dandone pubblicità agli Utenti su questa pagina. Si prega dunque di consultare spesso questa pagina, prendendo come riferimento la data di ultima modifica indicata in fondo. Nel caso di mancata accettazione delle modifiche apportate alla presente privacy policy, l'Utente è tenuto a cessare l'utilizzo di questa Applicazione e può richiedere al Titolare del Trattamento di rimuovere i propri Dati Personali. Salvo quanto diversamente specificato, la precedente privacy policy continuerà ad applicarsi ai Dati Personali sino a quel momento raccolti.
Informazioni su questa privacy policy
csv.como.it è responsabile per questa privacy policy.
Questa informativa privacy riguarda esclusivamente questa Applicazione.

 

AVC CSV aderisce a:

 

KbRUJQjjccp nuovo webLogo Libera