INAIL, rinvio dei termini per il pagamento

 

I Ministri dell’Economia e del Lavoro hanno annunciato, in un comunicato stampa congiunto, il differimento al 16 maggio 2014 del termine di scadenza per il pagamento dell’autoliquidazione inail. Sono posticipati alla stessa data i pagamenti dei premi speciali non soggetti all’autoliquidazione con date di scadenza antecedenti al 16 maggio 2014. La legge di stabilità (articolo 1, comma 128), infatti, ha ridotto per il 2014 i premi e i contributi a carico dei soggetti tenuti all’obbligo assicurativo per un importo complessivo di 1 miliardo di euro, in relazione all’andamento infortunistico aziendale. Per permettere alle imprese di beneficiare immediatamente del bonus, il termine di pagamento è stato posticipato. L'onere del differimento è interamente a carico dello Stato.

Circolare Agenzia su trattamento IVA dei contributi pubblici

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato la circolare 34/E, riguardante il trattamento agli effetti dell’IVA dei contributi erogati da amministrazioni pubbliche.

La circolare tratta un tema importante per gli enti non-profit: i criteri per la definizione giuridica e tributaria delle erogazioni degli enti pubblici, affinchè essi siano classificabili come contributi pubblici o corrispettivi.

Già nella premessa viene specificato come l’Amministrazione Finanziaria si sia già espressa nel merito in più documenti di prassi, con i quali ha chiarito che, in linea generale: "un contributo assume rilevanza ai fini IVA se erogato a fronte di un’obbligazione di dare, fare, non fare o permettere, ossia quando si è in presenza di un rapporto obbligatorio a prestazioni corrispettive. In altri termini, il contributo assume natura onerosa e configura un’operazione rilevante agli effetti dell’IVA quando tra le parti intercorre un rapporto giuridico sinallagmatico, nel quale il contributo ricevuto dal beneficiario costituisce il compenso per il servizio effettuato o per il bene ceduto". (pag. 3-4)

Di seguito, nel primo punto della circolare è esposto il criterio di tipo normativo: la qualificazione della natura dell'erogazione deve essere stabilita anzitutto in base a norme di legge, siano esse specifiche o generali, nonché a norme di rango comunitario. In questo senso "può affermarsi che l’amministrazione non opera all’interno di un rapporto contrattuale quando le erogazioni sono effettuate in esecuzione di norme che prevedono l’erogazione di benefici al verificarsi di presupposti predefiniti, come ad esempio nel caso degli aiuti di Stato automatici, ovvero in favore di particolari categorie di soggetti (ad esempio contributi a valere sulle imposte dirette in favore delle confessioni religiose firmatarie di accordi con lo Stato o di associazioni, destinatarie del 5 o dell’8 per mille dell’IRPEF)." (p.1.1 pag. 5)

Tornando a quanto già accennato contenuto in premessa, la natura corrispettiva delle erogazioni pubbliche si sotanzia con la presenza di una componente contrattualistica laddove sussiste un'erogazione-corrispettivo a fronte di una prestazione di servizi; ciò darebbe luogo all'imponibilità IVA.

Infine, i criteri sussidiari per valutare la natura delle erogazioni sono: a) l'acquisizione da parte dell’ente erogante dei risultati dell’attività finanziata (o corrispettività tra elargizione di denaro ed attività finanziata); b)Previsione di clausola risolutiva espressa o di risarcimento del danno da inadempimento; c) Criterio residuale -anche quando non vi fossero clausole risolutive o di penalità per inadempimento ciò non comporta necessariamente che si sia in presenza di un'erogazione non corrispettiva, atteso che l’attività finanziata può comunque concretizzare un’obbligazione il cui inadempimento darebbe luogo ad una responsabilità contrattuale.

La circolare

cir34e_211113_contr pubb_iva.pdf

Linee guida: progetti per persone con disabilità

Linee guida per la presentazione di progetti sperimentali in materia di vita indipendente ed inclusione nella società delle persone con disabilità

La Direzione Generale per l'inclusione e le politiche sociali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con Decreto Direttoriale n. 134 del 31 ottobre 2013, ha adottato le Linee Guida per la presentazione, da parte di Regioni e Province Autonome, di proposte di adesione alla sperimentazione del modello di intervento in materia di vita indipendente ed inclusione.
Il programma di attività che si propone intende dare una delle possibili risposte all'esigenza di assicurare la piena applicazione delle disposizioni della Convenzione ONU del 2006 sui diritti delle persone con disabilità e si inserisce nel solco delle proposte del primo Programma d'azione biennale per la promozione dei diritti e l'integrazione delle persone con disabilità, documento predisposto dall'Osservatorio sulla condizione delle persone con disabilità, contribuendo alla sperimentazione di interventi omogenei sui territori regionali.
La scadenza per la presentazione delle proposte è il 2 dicembre 2013 alle ore 12.00.
Approfondimenti sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali alla sezione Avvisi e Bandi .

Contributi alle OdV e Onlus per l’acquisto di ambulanze, beni strumentali e beni da donare a strutture sanitarie pubbliche

Sono disponibili le linee guida e i modelli di domanda per le associazioni di volontariato e le Onlus che intendono presentare richiesta di contributo per l'acquisto di ambulanze, beni strumentali e beni da donare a strutture sanitarie pubbliche, così come previsto dall'art. 96 della legge 21/12/2000 n. 342 e dal D.M. attuativo 177/2010. Le domande vanno presentate entro il 31/12/2013.

Si ricorda che la domanda di contributo può essere presentata da:

• associazioni di volontariato, costituite in forma di associazione o nelle forme previste dall'articolo 3 della legge 11/8/1991 n. 266, iscritte nei registri di cui all'articolo 6 della medesima legge;

• organizzazioni non lucrative di utilità sociale (Onlus) in possesso dei requisiti di cui all'art.10 del decreto legislativo n. 460/1997, iscritte all'anagrafe unica delle Onlus di cui all'articolo 11 del medesimo decreto legislativo.

modello di domanda.doc

liinee guida.pdf

Aumento dell’imposta di bollo

A seguito della legge n. 71/2013, di conversione del DL 43/2013, approvata dal Senato in data 21/6/2013, pubblicata sulla G.U n. 147, si informa che le imposte fisse di bollo stabilite in 1,81 e in 14,62 euro, ovunque ricorrano, vengono rideterminate, rispettivamente, in 2,00 e in 16,00 euro.

Si ricorda in particolare alle associazioni che sono in fase di costituzione e soggette a bollo di prestare attenzione a questa variazione per la registrazione di atto costitutivo e statuto presso l’Agenzia delle Entrate.

-----------------------------------------------------------------

English Version

 

Increase of stamp duty

 

Following the Law. 71/2013, converting Decree Law 43/2013, approved by the Senate on 06.21.2013, published in the Official Gazette. 147, we inform you that the taxes fixed stamp duty set out in 1.81 and 14.62 €, wherever recourse, is re-calculated, respectively, 2,00 and 16,00 €.
It should be noted in particular associations that are being established and subject to stamp duty to pay attention to this variation for the registration of memorandum and articles with the Inland Revenue.

 

Privacy Policy di http://www.csv.como.it
Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti.
Tipologie di Dati raccolti
Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie e Dati di utilizzo.
Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati contestualmente alla raccolta dei Dati stessi.
I Dati Personali possono essere inseriti volontariamente dall'Utente, oppure raccolti in modo automatico durante l'uso di questa Applicazione.
L'eventuale utilizzo di Cookie – o di altri strumenti di tracciamento – da parte di questa Applicazione o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questa Applicazione, ove non diversamente precisato, ha la finalità di identificare l'Utente e registrare le relative preferenze per finalità strettamente legate all'erogazione del servizio richiesto dall'Utente.
Il mancato conferimento da parte dell'Utente di alcuni Dati Personali potrebbe impedire a questa Applicazione di erogare i propri servizi.
L'Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o condivisi mediante questa Applicazione e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi.
Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti
Modalità di trattamento
Il Titolare tratta i Dati Personali degli Utenti adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l'accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali.
Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al Titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai Dati categorie di incaricati coinvolti nell'organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione) nominati anche, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L'elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento.
Luogo
I Dati sono trattati presso le sedi operative del Titolare ed in ogni altro luogo in cui le parti coinvolte nel trattamento siano localizzate. Per ulteriori informazioni, contatta il Titolare.
Tempi
I Dati sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall'Utente, o richiesto dalle finalità descritte in questo documento, e l'Utente può sempre chiedere l'interruzione del Trattamento o la cancellazione dei Dati.
Finalità del Trattamento dei Dati raccolti
I Dati dell'Utente sono raccolti per consentire al Titolare di fornire i propri servizi, così come per le seguenti finalità: Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne, Statistica e Interazione con social network e piattaforme esterne.
Le tipologie di Dati Personali utilizzati per ciascuna finalità sono indicati nelle sezioni specifiche di questo documento.
Dettagli sul trattamento dei Dati Personali
I Dati Personali sono raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:
Interazione con piattaforme esterne, contatto via email, iscrizione a newsletter
Statistica
Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne
Ulteriori informazioni sul trattamento
Difesa in giudizio
I Dati Personali dell'Utente possono essere utilizzati per la difesa da parte del Titolare in giudizio o nelle fasi propedeutiche alla sua eventuale instaurazione, da abusi nell'utilizzo della stessa o dei servizi connessi da parte dell'Utente.
L'Utente dichiara di essere consapevole che il Titolare potrebbe essere richiesto di rivelare i Dati su richiesta delle pubbliche autorità.
Informative specifiche
Su richiesta dell'Utente, in aggiunta alle informazioni contenute in questa privacy policy, questa Applicazione potrebbe fornire all'Utente delle informative aggiuntive e contestuali riguardanti servizi specifici, o la raccolta ed il trattamento di Dati Personali.
Log di sistema e manutenzione
Per necessità legate al funzionamento ed alla manutenzione, questa Applicazione e gli eventuali servizi terzi da essa utilizzati potrebbero raccogliere Log di sistema, ossia file che registrano le interazioni e che possono contenere anche Dati Personali, quali l'indirizzo IP Utente.
Informazioni non contenute in questa policy
Maggiori informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento utilizzando le informazioni di contatto.
Esercizio dei diritti da parte degli Utenti
I soggetti cui si riferiscono i Dati Personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno degli stessi presso http://www.csv.como.it, di conoscerne il contenuto e l'origine, di verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione, la cancellazione, l'aggiornamento, la rettifica, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei Dati Personali trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento.
Questa Applicazione non supporta le richieste "Do Not Track". Per conoscere se gli eventuali servizi di terze parti utilizzati le supportano, consulta le loro privacy policy.
Modifiche a questa privacy policy
http://www.csv.como.it si riserva il diritto di apportare modifiche alla presente privacy policy in qualunque momento dandone pubblicità agli Utenti su questa pagina. Si prega dunque di consultare spesso questa pagina, prendendo come riferimento la data di ultima modifica indicata in fondo. Nel caso di mancata accettazione delle modifiche apportate alla presente privacy policy, l'Utente è tenuto a cessare l'utilizzo di questa Applicazione e può richiedere al Titolare del Trattamento di rimuovere i propri Dati Personali. Salvo quanto diversamente specificato, la precedente privacy policy continuerà ad applicarsi ai Dati Personali sino a quel momento raccolti.
Informazioni su questa privacy policy
csv.como.it è responsabile per questa privacy policy.
Questa informativa privacy riguarda esclusivamente questa Applicazione.

 

AVC CSV aderisce a:

 

KbRUJQjjccp nuovo webLogo Libera

Home Normative Altre informazioni utili